Il vostro numero di conto cliente non è più attivo.

Il numero di conto cliente selezionato non è più attivo. Per poter accedere allo Shop attivare uno dei numeri di conto cliente elencati.

Selezione numero di clienti attivi

    Nessun numero di conto cliente disponibile

    Il numero di conto cliente non è più attivo. Per favore rivolgersi all'amministratore oppure alla vostra Filiale EM.

    ×

    Riflessione: 3 tesi sulle soluzioni d’illuminazione

    Torna alla panoramica Blog
    EM Luce

    Riflessione: 3 tesi sulle soluzioni d’illuminazione

    Meglio osservare singolarmente che nell’insieme: 3 esempi Ogni giorno incontriamo asserzioni generiche che accettiamo senza riflettere. Molte sono corrette in linea di principio, ma spesso la verità sta nel dettaglio. Vale la pena fare una valutazione più precisa; pensandoci meglio si può arrivare a una soluzione nettamente migliore, anche per piccoli progetti di illuminazione.

    1a tesi: l’efficienza energetica è a scapito della qualità della luce

    La tecnologia LED ha rivoluzionato il settore dell’illuminazione anche per la sua efficienza elevata. Quando si tratta di ridurre il consumo di energia durante una ristrutturazione, al primo posto troviamo la luce con potenziale di risparmio elevato. Quando si tratta di risparmiare corrente, la qualità della luce ne risente? Luce efficiente non significa necessariamente luce di buona qualità. Se si dimentica che gli utenti sono le persone e il risparmio energetico è la priorità, possono verificarsi degli errori. In tali casi solitamente la luminosità è insufficiente, il colore della luce fastidioso, la resa cromatica inadeguata o irilevatori di movimento regolati male innervosiscono. È più che comprensibile che vi siano disposizioni e norme che prescrivono i requisiti minimi.

    Per le persone il comfort di illuminazione è più importante dell’efficienza energetica. L’utente di una luce deve sentirsi a proprio agio, l’efficienza energetica va in secondo piano, tuttavia un aspetto non esclude l‘altro. Se utilizzata in modo corretto, l’efficiente tecnologia LED e intelligenti dimmer e sensori possono supportare anche il benessere e il comfort e trasformarsi in valore aggiunto.

    Del resto: se i LED bianco freddo sono più efficienti, i colori della luce superiori a 4000 K vanno evitati, tranne poche eccezioni. In questi casi ne risente il benessere dell‘utente. Inoltre RA >80 è sufficiente per tantissimi compiti visivi.

    Supporto nei progetti di illuminazione

    I nostri consulenti e progettisti illuminotecnici saranno lieti di rispondere alle vostre domande. EM Luce vi assiste durante tutte le fasi di un progetto di illuminazione con specialisti esperti nella vostra regione, su tutto il territorio svizzero.

    2a tesi: la luminosità è prescritta dalle norme

    Questa affermazione è vera, in ambito professionale vi sono direttive precise sui valori da rispettare. Ma anche in questo caso una risposta generica è fatale, la luce viene percepita dagli utenti mediante atmosfera e sensazione. Una «luminosità» definita in modo approssimativo e semplicistico non esclude che una persona possa avere

    Riflessione: 3 tesi sulle soluzioni d’illuminazione una percezione di disagio, subire una luce abbagliante o non riesca
    a orientarsi in modo ottimale. L’aspetto determinante è il luogo in cui questi valori vanno rispettati – ad esempio direttamente sul tavolo del posto di lavoro. Per questo motivo è meglio non collocare le sorgenti luminose al centro della stanza «come nel secolo scorso». È sicuramente più efficace combinare luce orientata e luce diffusa con le lampade giuste nel luogo giusto.

    Del resto: con l’avanzare dell’età gli utenti hanno bisogno di una luce maggiore e di qualità migliore (ad esempio in seguito all’opacizzazione del cristallino degli occhi).

    3a tesi: riparare è più conveniente

    Questa affermazione – pensando a breve termine – è forse corretta. Solo perché da 30 anni una lampada di vetro rotonda è appesa al soffitto, un retrofit idoneo non è l‘unico «rimpiazzo possibile». Ovviamente ci sono molte cose che si possono riparare, ad esempio cambiando i reattori, sostituendo i portalampada ecc. In caso d’emergenza si possono riportare in vita tante cose con un po’ di bricolage. Ma quanto costa davvero la riparazione? Oggi la manodopera è spesso più costosa del prodotto sostitutivo nuovo ed efficiente.

    Consideriamo i vantaggi: da una lampada LED nuova ci si aspetta un periodo di tempo molto lungo senza riparazioni. L’efficienza energetica ottimizzata al massimo consente di ammortizzare i costi di acquisto più elevati in un lasso di tempo non troppo esteso.

    Del resto: i LED sono perlopiù incorporati nell’alloggiamento della lampada in virtù della loro durata estrema. Sostituire il componente che emette la luce non ha più alcun senso. La maggior parte delle persone è ancora scettica nei confronti di questa fusione dei componenti nelle lampade, tuttavia nei computer e negli smartphone è ormai «normale» e accettato da tempo, malgrado la loro durata sia inferiore.

    Conoscere EM Luce

    Un progetto in quattro mosse per la soluzione di illuminazione perfetta: EM Luce offre competenza per l'illuminazione, un assortimento indipendente dai produttori e una proposta di servizi studiata per una soluzione completa perfetta da un unico fornitore. Dovete assolutamente conoscerla. Ulteriori informazioni

    Progetto di illuminazione casa unifamiliare Schellenberg

    L’illuminazione di questa originale casa unifamiliare a Schellenberg, nel Principato del Liechtenstein, si inserisce in modo armonioso e funzionale nell’architettura. I profili LED lineari seguono la geometria dei locali creando abilmente un ambiente confortevole in aggiunta alla luminosità di base. Ulteriori informazioni

    Torna alla panoramica Blog
    Per offrirvi la migliore esperienza utente possibile online, utilizziamo i cookie. Utilizzando il nostro sito web e il Webshop, acconsentite all'utilizzo dei cookie. ×
    Per ulteriori informazioni consultare la nostra dichiarazione sulla protezione dei dati