Il vostro numero di conto cliente non è più attivo.

Il numero di conto cliente selezionato non è più attivo. Per poter accedere allo Shop attivare uno dei numeri di conto cliente elencati.

Selezione numero di clienti attivi

    Nessun numero di conto cliente disponibile

    Il numero di conto cliente non è più attivo. Per favore rivolgersi all'amministratore oppure alla vostra Filiale EM.

    ×

    Ciò che dovete sapere in qualità di installatori elettricisti

    Torna alla panoramica Blog
    EM e-mobility

    Conoscenze di base sulla mobilità elettrica in sintesi

    Con questa compilation è possibile ottenere in modo rapido e diretto una panoramica di ciò che è necessario sapere dagli elettricisti quando si parla di mobilità elettrica. Volete saperne di più? La nostra guida "Scegliere la stazione di ricarica giusta" vi fornisce gratuitamente informazioni approfondite e naturalmente va menzionato il nostro programma di formazione con certificazione come specialista EM e-mobility.

    Scaricare nozioni sulla mobilità elettrica

    Ordinate subito la nuova guida EM e-mobility. Contiene numerosi consigli per la scelta della stazione di ricarica idonea e per l’installazione di un’infrastruttura di ricarica per veicoli elettrici.

    Nozioni di base sulla mobilità elettronica

    Veicoli elettrici

    I veicoli elettrici non sono tutti veicoli elettrici: le auto possono essere suddivise in gruppi di veicoli elettrici (BEV) con trazione puramente elettrica e veicoli ibridi plug-in (PHEV). Questi ultimi sono inoltre dotati di un motore a combustione per distanze maggiori.

    Modi di ricarica

    Per una ricarica sicura dei veicoli elettrici, sono state sviluppate diverse modalità di ricarica. Si differenziano da un lato per la fonte di energia elettrica utilizzata (contattore, CEE, presa di ricarica AC o DC), dall’altro in relazione alla capacità di carica massima nonché alle possibilità di comunicazione per interagire tra i vari dispositivi. Ulteriori informazioni

    Tipi di cavi di ricarica e di spine

    Oggigiorno vengono utilizzati vari tipi di cavi di ricarica e di spine per veicoli elettrici. La spina trifase è il tipo più diffuso in Svizzera ed è stata fissata come standard.

    Spina di tipo 1

    La spina di tipo 1 consiste in una spina monofase che in Svizzera consente una capacità di ricarica fino a 3,7 kW (max. 16 A monofase).

    Caratteristiche:

    • Impiego solo lato veicolo
    • Monofase
    • Capacità di ricarica max. 3,7 kW
    • Corrente di ricarica max. 16 A
    bild-stecker-typ-1-IT.jpg

    Spina di tipo 2

    La spina trifase è il tipo più diffuso in Svizzera ed è stata fissata come standard.

    Caratteristiche:

    • Impiego lato veicolo e lato infrastruttura
    • Da monofase a trifase
    • Capacità di ricarica max. 43,5 kW
    • Corrente di ricarica max. 63 A (AC) o 80 A (DC)
    bild-stecker-typ-2-IT.jpg

    Spina CHAdeMO

    Questo sistema di ricarica rapida è stato sviluppato in Giappone e rende possibili operazioni di ricarica fino a 100 kW.

    Caratteristiche:

    • Impiego solo lato veicolo
    • Capacità di ricarica max. 100 kW
    • Corrente di ricarica max. 125 A (DC)
    bild-stecker-typ-3.jpg

    Spina sistema Combo

    Diffusa soprattutto tra le marche di auto europee con contatti di potenza per la funzione di ricarica rapida, supporta la ricarica AC e DC.

    Caratteristiche:

    • Impiego solo lato veicolo
    • Capacità di carica CCS 1.0 < 80kW / CCS 2.0 < 350 kW
    • Tensione CCS 1.0 < 500 V / CCS 2.0 < 500 A
    • Corrente CCS 1.0 < 200 A (DC) / CCS 2.0 < 500 A (DC)
    bild-stecker-typ-4.jpg

    Norme

    Le stazioni di ricarica si possono immettere sul mercato solo se soddisfano i requisiti essenziali relativi alla salute e alla sicurezza di tutte le rispettive direttive.

    La piramide delle norme descrive la gerarchia delle leggi, ordinanze e dei codici della buona pratica rilevanti.

    La norma NIBT richiede che ogni punto di allacciamento della stazione di ricarica sia protetto mediante un proprio interruttore differenziale con una corrente differenziale misurata di ≤ 30 mA. Potete trovare maggiori informazioni nella nostra guida "La scelta della stazione di ricarica idonea", che potete scaricare qui.

    In conformità all’art. 23 OIBT e alle disposizioni tecniche (DT edizione 2009) nonché a partire da una potenza allacciata di 3,6 kVA (potenza apparente) per tutti gli apparecchi e gli impianti sono richiesti una domanda di allacciamento e una notifica dell’installazione.

    Applicazioni

    Quando si tratta di scegliere e installare la stazione di ricarica idonea, è meglio porsi subito due domande semplici: Dove colloco la stazione di ricarica e chi la utilizza. Le risposte consentono di individuare una delle tre situazioni tipiche che un professionista della mobilità elettrica distingue in base alle diverse esigenze. Ulteriori informazioni

    Stazioni di ricarica di base

    Cosa fa esattamente una stazione di ricarica?

    Sarebbe così semplice! Al rientro a casa si parcheggia in garage e si collega l’auto elettrica alla presa esistente per l’operazione di ricarica. Una presa domestica è concepita per al massimo un phon o un forno per raclette. Con tale presa si può ricaricare un’auto del peso di 1-2 tonnellate affinché si muova con le luci in funzione, sia riscaldata e climatizzata? Ulteriori informazioni

    Di cosa occorre tener conto per scegliere la stazione di ricarica idonea?

    Per l’ambito privato, pubblico e semipubblico, EM offre sia le stazioni di ricarica per i veicoli elettrici, sia gli accessori idonei e il materiale necessario per l’integrazione di un’installazione nuova o esistente. Ma di cosa occorre tener conto per scegliere la stazione di ricarica idonea? Roberto Weichelt, consulente EM e-mobility, risponde in dttaglio a questa e ad altre domande nell’intervista che segue. Ulteriori informazioni

    Gestione del carico per la ripartizione della corrente su più punti di ricarica

    La gestione del carico consente di ripartire la potenza disponibile su più punti di ricarica. In questo modo, con la corrente elettrica a disposizione è possibile ricaricare più auto senza che sia necessario ampliare la potenza dell’allacciamento domenstico. Inoltre, così è anche possibile prevenire un sovraccarico. Ulteriori informazioni

    Comunicazione e sistemi backend

    Le stazioni di ricarica intelligenti sono dotate di un’unità di comunicazione e possono scambiare dati con altre stazioni di ricarica e altri sistemi. Ciò consente da un lato una gestione del carico ripartita su più stazioni di ricarica, dall’altro rappresenta anche l’interfaccia ai sistemi backend. Per diverse funzioni dell’infrastruttura di ricarica, la stessa è connessa a un server tramite l’interfaccia di comunicazione. Tale server mette a disposizione informazioni per l’autorizzazione di utenti e può prendere in carico funzioni come ad esempio il conteggio fino ad arrivare al monitoraggio a distanza.

    Autorizzazione

    Non appena solo una cerchia di persone definite può utilizzare una stazione di ricarica o i costi energetici devono essere conteggiati, entra in gioco la questione dell’autorizzazione. La forma più semplice di diritto d’accesso è rappresentata dall’interruttore a chiave. Il caricamento e la fatturazione possono essere effettuati anche tramite carte RFID, app o codici QR.

    Conteggio

    Se una stazione di ricarica viene utilizzata da un solo utente, un contatore di corrente per documentare il consumo e per il successivo conteggio può bastare. Può trattarsi di un contatore esistente oppure di un contatore installato appositamente per la stazione di ricarica. In alternativa esistono stazioni di ricarica con contatori di corrente interni che si possono leggere facilmente o che in alcuni casi sono leggibili tramite app o PC. Se la stazione di ricarica viene utilizzata da diversi automobilisti e veicoli, per il successivo addebito della corrente acquistata nella maggior parte dei casi entrano in gioco fornitori terzi.

    Preparativi strutturali

    L’elettromobilità è il futuro dei nostri spostamenti. Chi ne è consapevole già oggi e adibisce la sua costruzione a una o più stazioni di ricarica nell’ambito di una nuova costruzione o di una ristrutturazione, risparmia in termini di misure di rifacimento impegnative e costose che sarebbero necessarie in un secondo momento. Ulteriori informazioni


    Ulteriori informazioni

    Nuove date per l’apprezzata formazione EM e-mobility in tutta la Svizzera.

    Con il nostro programma di formazione di 1 giornata, vi offriamo un’introduzione compatta e ampia al tema della mobilità elettrica. Iscriversi ora! Ulteriori Informazioni!

    EMOB-schulungen-1920x1280.jpg

    Mit EM e-mobility zu nachhaltigen Lösungen für Ihre Kunden

    Dank unserem ganzheitlichen Dienstleistungs- und Lösungsangebot sowie der Fachkompetenz unserer Experten und Partner steht einer erfolgreichen Umsetzung Ihres e-mobility Projekts nichts im Weg. Mehr Informationen

    teaser-e-mobility-dienstleistungen-960x640.png

    Torna alla panoramica Blog
    Per offrirvi la migliore esperienza utente possibile online, utilizziamo i cookie. Utilizzando il nostro sito web e il Webshop, acconsentite all'utilizzo dei cookie. ×
    Per ulteriori informazioni consultare la nostra dichiarazione sulla protezione dei dati